Acquisti via internet: qualche consiglio anti truffa
02 dicembre 2016
Alessandro Trivilini, Responsabile del Laboratorio di informatica forense del Dipartimento tecnologie innovative SUPSI, è stato recentemente intervistato da Radio3i riguardo agli acquisti via internet effettuati dagli svizzeri.

Secondo una ricerca condotta dalla Scuola universitaria di gestione di Zurigo, la metà degli svizzeri effettua almeno una volta al mese un acquisto online. Secondo Alessandro Trivilini l'acquisto online deve essere seguito dalla verifica che il sito sia affidabile, ovvero che siano presenti le seguenti informazioni: numero di telefono e il nome dei responsabili come riferimento.

Navigando in internet si lasciano delle tracce che sono facilmente rintracciabili da malintenzionati per confezionare l'inganno perfetto. Queste tracce si possono cancellare dal proprio dispositivo, ma non dal computer del negozio, ovvero dal server dove il sito online viene ospitato. Se poi questo server è stato costruito per ingannare il maggior numero di utenti, la truffa avviene senza problemi.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch