Carlo Scarpa. Casa Zentner a Zurigo.
20 maggio 2020
SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Istituto materiali e costruzioni
L’Istituto materiali e costruzioni, il Laboratorio cultura visiva e il Corso di laurea in Conservazione e restauro della SUPSI sono lieti di invitare tutti gli interessati ad assistere alla presentazione online del libro “Carlo Scarpa. Casa Zentner a Zurigo: una villa italiana in Svizzera” edito da Electaarchitettura.

Lunedì 25 maggio, a partire dalle ore 18:00, tutti gli interessati potranno assistere liberamente online alla presentazione del volume “Carlo Scarpa. Casa Zentner a Zurigo: una villa italiana in Svizzera” edito da Electaarchitettura. Francesco Dal Co dialogherà con gli autori del libro Roberta Martinis, Giacinta Jean e Davide Fornari.

Per seguire questo incontro online è sufficiente collegarsi al seguente link:
supsi.zoom.us/j/97543291043

Casa Zentner, unico edificio realizzato da Carlo Scarpa fuori dall’Italia, viene ideata e costruita tra il 1963 e il 1969 per Savina e René Zentner, e rappresenta un’eccezione tra le opere di Scarpa. Di questo danno conto i numerosi documenti, che hanno permesso di ricostruire una microstoria dell’edificio: più di ottocento disegni conservati per la maggior parte nell’Archivio Carlo Scarpa, la corrispondenza e la contabilità ordinate da René Zentner, le testimonianze orali di coloro che hanno vissuto nella casa o hanno frequentato lo studio di Scarpa in quegli anni.
La villa, che è sempre stata abitata dai suoi committenti e mai modificata, è dunque una testimonianza culturale e materiale di valore eccezionale; ora, per la prima volta, apre le sue porte.

La pubblicazione è frutto di un pluriennale lavoro di ricerca, sostenuto dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica e concretizzato dai ricercatori dell’Istituto materiali e costruzioni e del Laboratorio cutura visiva del Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI. I risultati di questa ricerca sono ora confluiti in un ricco volume pubblicato da Electa.

Per ulteriori informazioni:
info-cr@supsi.ch

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch