Diffusione del Coronavirus: informazione alla comunità SUPSI
La SUPSI segue con attenzione le raccomandazioni emesse dagli uffici cantonali e federali competenti. Le lezioni della Formazione di base e le relative sessioni di certificazione si svolgeranno di regola a distanza fino alla fine del semestre primaverile (30 giugno). L’accesso alle sedi SUPSI rimane vietato alle studentesse e agli studenti almeno fino all'8 giugno. A tutte le collaboratrici e i collaboratori è raccomandato, laddove possibile, il telelavoro almeno fino al 30 agosto.

Tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus rivolti alla comunità SUPSI sono disponibili nella seguente news: Diffusione del Coronavirus: aggiornamenti costanti.

Piano di protezione SUPSI

Con l’obiettivo di assicurare la salvaguardia della salute di tutta la comunità accademica della SUPSI e degli utenti esterni che saranno chiamati a frequentare le nostre sedi nei prossimi mesi, la Direzione SUPSI ha formalizzato un Piano di protezione, che sarà costantemente aggiornato in relazione all’evoluzione degli impatti della pandemia e delle decisioni delle autorità federali e cantonali.

Specifiche Schede di attività, che verranno redatte dai responsabili designati dalle Direzioni dei rispettivi Dipartimenti e dei Servizi della Direzione, regoleranno l’applicazione del Piano per le diversificate attività che siamo chiamati a svolgere nell’ambito dei nostri mandati istituzionali.

A vostra disposizione trovate anche un formulario di autodichiarazione, qualora vi fosse richiesto o necessario per attività esterne.

Norme igieniche e distanziamento sociale

A titolo di prevenzione generale, invitiamo tutti all’osservazione delle principali norme igieniche (lavarsi frequentemente le mani, non toccarsi bocca, naso e occhi con le mani, ecc.) e al rispetto delle distanze sociali illustrate nel flyer "Distanti ripartiamo", a cura della Repubblica e Cantone Ticino, e nella campagna di informazione "Così ci proteggiamo", a cura della Confederazione Svizzera.
Negli uffici singoli e nelle altre situazioni in cui è garantito il distanziamento sociale e l’assenza di contatti prolungati non vige l’obbligo di indossare la mascherina (si richiamano le indicazioni generali concernenti l’uso delle mascherine).

È inoltre fondamentale ricordare che chiunque sviluppasse sintomi influenzali deve a rimanere a casa, limitare i contatti con altre persone e, in caso di dubbio, contattare telefonicamente:

  • l’infoline ticinese al numero 0800 144 144, attiva tutti i giorni dalle ore 07.00 alle ore 22.00;
  • l’infoline nazionale al numero +41 (0)58 463 00 00, attiva giornalmente dalle ore 07.00 alle 20.00;
  • il proprio medico di famiglia.

Qualora fosse necessario adottare misure di auto-isolamento o auto-quarantena, vi invitiamo a seguire le raccomandazioni emanate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP): https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/selbst-isolierung-und-selbst-quarantaene.html.

Attività didattica - Informazioni per le studentesse e gli studenti

Per quanto riguarda l’attività didattica, le lezioni della Formazione di base (Bachelor e Master) si svolgono da lunedì 23 marzo in modalità online, dopo un periodo di sospensione di due settimane necessario ad organizzare l’attività didattica a distanza. Il tutto, con l’obiettivo di riuscire a portare a termine l’anno accademico con la qualità pianificata. L’accesso alle sedi SUPSI rimane vietato alle studentesse e agli studenti almeno fino all'8 giugno, eccezioni possibili per attività previste dai docenti e per le attività legate al prestito bibliotecario.

Le attività di Formazione continua proseguono secondo le modalità definite all’interno dei rispettivi dipartimenti.

Nel caso di domande relative allo svolgimento delle attività didattiche, le studentesse e gli studenti sono invitati a contattare la segreteria del proprio dipartimento o la/il responsabile del corso di laurea tramite i consueti canali.

La continuità dell’insegnamento attraverso la formazione a distanza e il mantenimento degli esami previsti nel rispetto della qualità delle procedure, sono tra le misure intraprese dal mondo della formazione professionale a livello federale per tutelare il sistema in questo momento di emergenza ed assicurare alle aziende la prossima generazione di personale specializzato. Maggiori dettagli disponibili nel comunicato stampa del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS).

Informazioni per le collaboratrici e i collaboratori

Almeno fino al 30 agosto 2020, la SUPSI raccomanda, laddove possibile, il telelavoro a tutti i collaboratori. Dove è necessaria la presenza in sede, vengono organizzati orari e turni di lavoro flessibili in modo da limitare il numero di persone contemporaneamente presenti.
I docenti possono accedere alle sedi per registrare lezioni in streaming che richiedono dimostrazioni con attrezzature di laboratorio.
Le attività che prevedono la presenza in sede devono essere autorizzate dal membro della Direzione SUPSI di riferimento.

Per le collaboratrici e i collaboratori che risiedono in Italia e che in caso di necessità si devono recare presso una sede SUPSI ricordiamo che, a seguito del decreto del governo italiano che ha imposto restrizioni al movimento delle persone, è raccomandato portare con sé il permesso di lavoro o un documento che attesti l’attività lavorativa presso la SUPSI nel caso di fermo in frontiera o posto di blocco in Italia.

Per tutti i collaboratori e le collaboratrici che, a causa di sintomi influenzali, sono impossibilitati a svolgere la loro attività lavorativa, valgono le disposizioni vigenti del Regolamento del personale (art. 52) e nel Contratto collettivo di lavoro SUPSI. Tuttavia a seguito delle raccomandazioni emanate il 6 marzo 2020 dal Consiglio federale, per evitare di sovraccaricare le istituzioni sanitarie il certificato medico viene richiesto a partire dal quinto giorno di malattia (deroga fino a nuovo avviso).

Viaggi e spostamenti

La SUPSI invita le proprie collaboratrici e i propri collaboratori a limitare al minimo indispensabile gli spostamenti e si allinea alle raccomandazioni dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

I viaggi di lavoro all’estero sono vietati, fino a data da definire o perlomeno fino all’inizio del nuovo anno accademico 2020/2021.
Per i viaggi di lavoro indispensabili all’interno del territorio nazionale si consiglia di spostarsi in auto, da soli.

Le mobilità tramite il programma Swiss-European Mobility Programme (SEMP) sia in uscita che in entrata sono al momento vietate.

  • Studenti in entrata. Gli studenti che stanno trascorrendo un periodo di mobilità presso la SUPSI durante il semestre primaverile hanno la possibilità di seguire le lezioni a distanza online.
  • Studenti SUPSI in uscita. Gli studenti che desiderano rientrare in Svizzera e seguire le lezioni online delle università ospitanti possono farlo. La borsa di studio in questo caso viene garantita. Tutte le università ospitanti si sono attrezzate o si stanno attrezzando per poter offrire le lezioni a distanza online.
  • Mobilità collaboratori e docenti SUPSI in arrivo e in partenza. Al momento non vi sono né collaboratori né docenti che stanno svolgendo un periodo di mobilità durante il periodo primaverile.

Un’apposita infoline per i viaggiatori è disponibile al numero: +41 (0)58 464 44 88.

Eventi, conferenze e manifestazioni

Tutti gli eventi pubblici della SUPSI che prevedono la partecipazione in presenza di un numero superiore di 5 persone pianificati fino all’8 giugno 2020 sono annullati o rinviati.

Documenti concernenti la didattica a distanza per la Formazione di base e la Formazione continua

La Direzione della SUPSI ha approvato due importanti documenti concernenti la didattica a distanza che si sta svolgendo nella Formazione di base e nella Formazione continua di tutta la Scuola. Entrambe le decisioni esecutive sono disponibili al seguente link: https://www.supsi.ch/home/supsi/documenti-ufficiali.html.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni, si rimanda alle comunicazioni diramate dall’Ufficio del medico cantonale e dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).
La Segreteria di Direzione SUPSI è a disposizione per rispondere alle eventuali domande di studenti e collaboratori al numero +41 (0)58 666 60 14 o all’indirizzo segreteria@supsi.ch.

st.wwwsupsi@supsi.ch