Online la registrazione dell'evento della Ricerca DEASS sull'Home Treatment in Ticino
02 dicembre 2021
È disponibile online la registrazione della conferenza "Home Treatment in Ticino: risultati e prospettive" svoltosi lo scorso 17 novembre, orrganizzato dal Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale con il contributo dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC) e il programma nazionale di ricerca "Système de santé" (PNR 74), durante il quale sono stati presentati i risultati finali dello studio FORESIGHT, realizzato da un team di ricerca della SUPSI.

Ogni anno in Svizzera una persona su tre è affetta da un disturbo psichiatrico. Trasversale alla popolazione, la sofferenza mentale si manifesta in ogni fase della vita e ha un impatto su tutti gli ambiti dell’esistenza, generando disagio, creando costi elevati per l’economia e rappresentando di fatto una sfida considerevole per la politica sanitaria del nostro paese. Per affrontare questa problematica è importante diversificare gli interventi di presa in carico, così da coinvolgere in modo sinergico tutti gli attori sociosanitari implicati e favorire il percorso di riabilitazione del paziente. Sulla scia di questo sforzo di decentralizzazione delle cure, diverse esperienze di Home Treatment hanno visto la luce in Svizzera negli ultimi anni. Il Ticino non è stato a guardare e, dal 2016, la Clinica psichiatrica cantonale ha sviluppato un intervento pilota che prevede il trattamento del disagio psichico acuto al domicilio del paziente come alternativa all’ospedalizzazione (Home Treatment).
Questa conferenza si pone in continuità con le due precedenti conferenze sull’Home Treatment tenutesi nel 2018 e nel 2019. Nel primo evento sono state descritte alcune esperienze di cura a domicilio in corso in Svizzera. Nel secondo incontro sono state presentate le prime evidenze scientifiche in merito all’Home Treatment e ne sono state discusse le implicazioni istituzionali, cliniche, sociali e politiche. Questo terzo evento ha rappresentato un ulteriore passo avanti nella riflessione. Esso si è focalizzato sull’esperienza di Home Treatment promossa dalla Clinica psichiatrica cantonale e ha previsto la presentazione dei risultati finali dello studio di valutazione realizzato da un team di ricerca della SUPSI (studio FORESIGHT). I dati sono stati commentati da attori chiave del territorio nell’ambito della presa in carico domiciliare del disagio psichico, così da trarre un bilancio dal punto di vista clinico, economico ed esperienziale. Nel corso dell'evento sono stati inoltre approfondite le peculiarità dell’Home Treatment, del suo impatto e del suo funzionamento, e disegnate le implicazioni per il futuro di quello che ha costituito un percorso innovativo nell’ambito delle cure psichiatriche in Ticino.

Di seguito è possibile rivedere l'evento:
 

Parte I

  

Parte II

 

Home treatment - Psichiatria acuta territoriale CPC

L’Home Treatment è una proposta di cura, su base volontaria, alla persona adulta affetta da disagio psichico acuto direttamente al suo domicilio come alternativa all'ospedalizzazione presso la Clinica psichiatrica cantonale (CPC).
In Ticino, il territorio attualmente interessato dal progetto è il Bellinzonese con le Tre Valli.

Ulteriori informazioni inerenti l’Home Treatment e la sua pratica a livello cantonale sono disponibili sul sito web della Divisione della salute pubblica (DSS): www4.ti.ch/dss/dsp/osc/chi-siamo/home-treatment/
 

Studio FORESIGHT

Financial Outputs, Risks, Efficacy, Satisfaction Index and Gate-keeping of Home Treatment in Ticino: Running innovation of acute psychiatric teams for Switzerland

Il progetto analizza il trattamento Home Treatment, una forma di cura del disagio psichico acuto direttamente al domicilio del paziente messa in atto dalla Clinica Psichiatrica Cantonale di Mendrisio. In collaborazione con questa istituzione e tramite un approccio multimetodo, lo studio valuta l’impatto clinico di Home Treatment, i meccanismi del suo funzionamento e i suoi costi. Si intende in questo modo identificare le condizioni di successo di questo intervento complesso in termini di organizzazione, formazione degli operatori sanitari, relazioni con il sistema sanitario e profilo dei pazienti. Il progetto è finanziato dal Programma nazionale di ricerca n. 74 “Smarter healthcare” del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch