L’innovazione nelle PMI tra rischi e opportunità di crescita
28 febbraio 2022
Andrea Barni, Ricercatore senior presso l’Istituto sistemi e tecnologie per la produzione sostenibile (ISTePS) del Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI, ha presentato i risultati del Progetto Interreg RISICO sull'innovazione nelle Piccole e Medie Imprese in un contributo pubblicato dalla rivista INFOpmi.

Il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI ricopre il ruolo di capofila svizzero all'interno del progetto RISICO, Rete Integrata di Servizi per l’Innovazione e la Competitività, sviluppato nell’ambito di Interreg, programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera

«Il progetto, della durata di 30 mesi (2019-2021), ha coinvolto 40 PMI attive nell'area del Canton Ticino e delle province di Milano, Varese e Como, in un'analisi dei punti di forza e debolezza dei loro processi di innovazione, per poi realizzare piani di accompagnamento e percorsi formativi in grado di migliorarne le prestazioni» ha spiegato Andrea Barni, Ricercatore senior del Dipartimento tecnologie innovative.

I risultati hanno confermato alcune criticità tipiche dei processi di innovazione delle piccole e medie imprese, come le difficoltà nel reperire finanziamenti e la mancanza di strutture interne dedicate alla gestione dell’innovazione.

Tra i punti di forza emersi dall'analisi spicca invece l'importanza di un'apertura dell'azienda verso l'esterno. «Le realtà che si “contaminano” e cercano al di fuori delle proprie mura spunti e supporti all’innovazione, riescono più facilmente a integrare l’innovazione di prodotto e di processo all’interno della propria attività e a generare ricadute concrete» conclude il ricercatore.

Maggiori informazioni:

INFOpmi Malcantone - Febbraio 2022  - L'innovazione nelle PMI

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch