Rivista DIDIT: aperta la call per il secondo numero
06 aprile 2022
È aperta la call per l’invio di contributi per il secondo numero della rivista Open Access "DIDIT. Didattica dell’italiano. Studi applicati di lingua e letteratura".

La rivista, nata nel 2021 dalla collaborazione tra il Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI e l’Alta scuola pedagogica dei Grigioni, accoglie contributi concernenti tutti gli aspetti dell’insegnamento dell’italiano, tra cui lavori teorici, empirici, metodologici, storici, epistemologici e filosofici che hanno una prospettiva di interesse locale, nazionale o internazionale.

Centro degli interessi della rivista è la didattica dell’italiano nelle sue varie dimensioni e con le diverse peculiarità che oggi assume in contesto scolastico (e non solo): ad esempio, didattica della lingua e della letteratura; didattica dell’italiano come L1, come L2 o lingua straniera; didattica dell’italiano in contesto plurilingue; didattica dell’italiano come strumento trasversale alle discipline; aspetti pedagogici rilevanti per la didattica della lingua.

La rivista è costituita da tre sezioni: Studi e ricerche, Esperienze didattiche e Recensioni.

  • La sezione Studi e ricerche accoglie contributi che vertono su uno o più quadri teorici utili a sostenere le riflessioni o i risultati di ricerca nell’ambito della didattica dell’italiano.
  • La sezione Esperienze didattiche accoglie contributi incentrati sulla descrizione di esperienze realizzate in aula nei diversi ordini di scolarità, nella formazione universitaria e nella formazione continua dei docenti, eventualmente sostenute da un quadro teorico o da una metodologia di riferimento.
  • La sezione Recensioni raccoglie recensioni di libri scientifici, didattici, letterari, narrativi o altri materiali didattici legati all’italiano (lingua e letteratura) e al suo insegnamento.

Il termine per l’invio delle proposte per il secondo numero della rivista è il 15 giugno 2022.

Le indicazioni redazionali e le istruzioni per l’invio sono reperibili alla pagina "Istruzioni per gli autori" sul sito www.rivistadidit.ch.

st.wwwsupsi@supsi.ch