Antonio Paolillo contribuisce a pubblicazione su Science Robotics
16 maggio 2022
Antonio Paolillo, ricercatore presso l’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale USI-SUPSI, ha contribuito ad una pubblicazione del Politecnico federale di Losanna (EPFL) e dell’Università di Losanna (UNIL) sulla prestigiosa rivista Science Robotics per indagare gli impatti della robotica e dell’intelligenza artificiale sul mercato del lavoro.

Oggigiorno stiamo assistendo ad un costante sviluppo di dispositivi tecnologici che possono sostituire o assistere l’uomo in molti ambiti lavorativi. Il fattore che maggiormente caratterizza il cambiamento attuale é la sua velocità: l’introduzione di nuovi sistemi o mezzi tecnologici può risultare talmente repentina da non lasciare ai lavoratori il tempo necessario per adattarsi al loro uso.

Antonio Paolillo, ricercatore all’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale USI-SUPSI, in precedenza attivo presso il Laboratorio di sistemi intelligenti dell’EPFL, ha contribuito ad un progetto di ricerca condotto dal Politecnico federale di Losanna (EPFL) e dall’Università di Losanna (UNIL) per indagare l’impatto dello sviluppo tecnologico introdotto dalla robotica e dall’intelligenza artificiale sul mercato del lavoro.

«Tramite la nostra analisi abbiamo indagato i lavori che presentano il più alto rischio di automatizzazione per proporre ai lavoratori delle alternative resilienti, ossia che richiedano mansioni già allineate con le competenze da loro possedute per favorirne la conversione del ruolo, e che allo stesso tempo presentino un rischio di automatizzazione più basso» spiega Paolillo.

I risultati del progetto, che ha visto la collaborazione di economisti, esperti di intelligenza artificiale e robotica, sono stati recentemente pubblicati sulla prestigiosa rivista Science Robotics.

Articolo completo:

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch