«Vogliamo essere ancora di più artefici e stimolo di innovazione»
08 settembre 2022
Nell'intervista pubblicata dal Corriere del Ticino, curata da Paolo Galli, il Direttore generale della SUPSI, Franco Gervasoni ha tracciato un bilancio dei primi 25 anni di storia della nostra istituzione accademica con uno sguardo rivolto verso il futuro.

Un’evoluzione rapida, una crescita importante, con il chiaro obiettivo di voler rispondere ai bisogni della società e del territorio affrontando le sfide e i cambiamenti in ambito formativo e professionale con competenza e grande impegno. Sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato i primi 25 anni di storia della SUPSI. Un quarto di secondo ripercorso dal Direttore generale Franco Gervasoni nell’intervista pubblicata dal Corriere del Ticino: «Se penso a come è stata percepita la SUPSI nelle sue varie fasi di sviluppo, posso dire che oggi siamo diventati un partner affidabile cui fare riferimento sull’arco dell’intero percorso professionale. Un traguardo importante per una realtà che vuole essere ancorata al proprio territorio».

Il 2022 coincide con il 25esimo anniversario della SUPSI: un passaggio storico importante che verrà celebrato nei prossimi mesi con la pubblicazione del primo Rapporto di sostenibilità e attraverso una serie di eventi e iniziative aperte al pubblico. Un traguardo che proietta l’Istituzione verso un futuro ricco di sfide e opportunità: «Vogliamo poter essere ancora di più artefici e stimolo di innovazione, anche nei settori dove il cambiamento sembra più lento e complesso ma è altrettanto indispensabile» ha spiegato Gervasoni.

Leggi l’intervista completa: articolo

st.wwwsupsi@supsi.ch