Nuova ricerca



Sviluppo di un nodo domotico wireless autoalimentato e autoconfigurante e del relativo gateway in gr

Acronimo SensorBee

Abstract I cambiamenti in atto nel settore della microelettronica e lo sviluppo delle nuove tecnologie stanno portando ad una crescente diffusione delle ?case intelligenti?. In questo contesto il laboratorio SMT (Sistemi MeccaTronici) è attivo da diversi anni nel campo dell?elettronica ?embedded?. In collaborazione con il laboratorio di Networking supporta un partner industriale nello sviluppo di un nodo-sensore di una rete wireless di nuova concezione. Tale sensore è in grado di autoalimentarsi e autoconfigurarsi all?interno di una rete domotica eterogenea mediante un gateway. Aggiungendo uno o più nodi sarà possibile costituire una rete di sensori in grado di monitorare e sorvegliare uno o più ambienti. Grazie alle sue caratteristiche, questa rete domotica avrà i seguenti vantaggi: - totale autonomia dalla rete cablata - installazione semplificata senza interventi strutturali - realizzazione della rete con poche conoscenze tecniche e/o specialistiche - manutenzione ridotta Il prodotto che si intende realizzare è composto da uno o più sensori multifunzionali e da un gateway. I sensori acquisiscono grandezze fisiche ambientali che vengono trasmesse nella rete. Il gateway ha il compito di trattare i dati ricevuti dai sensori e di reindirizzarli verso altre utenze utilizzando la rete di trasmissione domotica LON Powerline. Verso il mondo esterno, a seconda del tipo di dato e del grado di urgenza ad esso associato, la comunicazione può avvenire con altri protocolli quali PSTN, GSM o UMTS. Il sensore multifunzionale è totalmente autoalimentato e sfrutta sorgenti di energia ambientale. I sistemi di carica e immagazzinamento dell?energia combinati con un basso consumo dell?elettronica offrono un?autonomia di diverse settimane, in assenza totale di fonti di energia. Il sensore permette il rilevamento di uno o più parametri quali movimento, presenza, fumo, luminosità, temperatura ed umidità. Il gateway gestisce la rete wireless e garantisce la comunicazione tra il ?mondo? wireless e quello wired. Le informazioni inviate dai nodi possono comprendere anche messaggi di allarme e/o di controllo. Il sistema sarà compatibile con il protocollo di trasmissione in ambito domotico LON Powerline. Inoltre nella filosofia del partner industriale, i protocolli utilizzati per la comunicazione che verranno sviluppati saranno resi ?open source?.

Enti SUPSI coinvolti Dipartimento tecnologie innovative
Laboratorio sistemi meccatronici

Persone coinvolte Gianluca Montù, Fabio Foletti, Flavio Antonioli

Responsabili Gian Carlo Dozio

Data di inizio progetto 1 ottobre 2006

Data di chiusura progetto 24 ottobre 2014

Allegati allegato_al_progetto outline (in italiano)

 
st.wwwsupsi@supsi.ch