Professoressa / Professore in Human-Machine Interaction Technologies
Scadenza: 15 luglio 2020
La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) attiva nei campi dell’ambiente naturale e costruito, dell’economia, dell’innovazione tecnologica, dell’arte applicata, del lavoro sociale e della sanità, dell’apprendimento e della formazione, mette a concorso presso il Dipartimento tecnologie innovative (DTI) con sede a Manno, per l’Istituto sistemi informativi e networking (ISIN), una posizione di Professoressa/Professore in Human Machine Interaction Technologies. Grado d’occupazione del 100% con un contratto a tempo indeterminato. Entrata in funzione: 1 gennaio 2021 o data da convenire.

L’Istituto sistemi informativi e networking copre le competenze delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT), contribuendo in modo fondamentale all’insegnamento nei moduli del Corso di laurea in Ingegneria Informatica. Nell’ambito della ricerca applicata l’Istituto è focalizzato su progetti del dominio ICT, incluso il settore dell’Interazione Uomo-Macchina.

Compiti e responsabilità

Formazione

  • È attiva/o nella didattica, dove fornisce un contributo significativo nel campo della formazione di base e/o continua, con un ruolo forte di monitoraggio del processo che regola l’offerta formativa nell’area di competenza delle Tecnologie per l’interazione uomo-macchina.
  • Contribuisce al rinnovamento scientifico-didattico dell’offerta formativa aggiornando in modo continuo il programma di studi dei corsi afferenti alla propria area disciplinare.
  • Contribuisce in modo significativo all'integrazione fra teoria e pratica all'interno della formazione di base e nel proprio ambito di insegnamento.
  • Trasferisce nella formazione le proprie competenze e le aggiornate conoscenze acquisite tramite i progetti di ricerca applicata, assicurando così il collegamento fra la ricerca e la formazione e favorendo un aggiornamento continuo dell'offerta formativa nei suoi ambiti di competenza e affini.

Ricerca

  • Acquisisce e gestisce progetti di ricerca applicata nelle aree scientifiche che comprendono:
  • Progettazione di interfacce utente basate su approcci innovativi come l’interazione vocale.
  • Tecnologie di interpretazione del linguaggio: analisi semantica, text analytics, natural language processing/understanding (con particolare attenzione ai recenti sviluppi in queste aree e agli aspetti applicativi).
  • Tecnologie di comunicazione: tecnologie e protocolli di comunicazione wireless, nuove tecnologie di comunicazione, approcci innovativi alla Human-Machine Interaction basati su soluzioni IoT scalabili.
  • Tecnologie di supporto alla user experience: tecniche innovative per l’interfacciamento tra utente e macchina che coniugano tutti gli elementi sopraelencati.
  • Esercita un’azione di conduzione tecnico-scientifica in queste aree promuovendo attivamente il trasferimento delle competenze acquisite tra ricerca applicata, formazione e industria, provvedendo alla divulgazione dei risultati sul territorio e realizzando pubblicazioni di rilievo scientifico internazionale.
  • È attiva/o nel tessuto delle reti di competenza della comunità scientifica ed accademica nazionale ed internazionale.

Conduzione/gestione

  • È capace di fare crescere scientificamente i propri collaboratori nell’ambito delle aree scientifiche di propria competenza, curandone lo sviluppo delle competenze e la qualità dell’operato nell’ambito delle attività di formazione e ricerca.
  • Promuove la collaborazione tra docenti, ricercatori e collaboratori scientifici nell'ambito del settore di afferenza.
  • Coordina e gestisce gli aspetti finanziari ed amministrativi dei progetti di propria competenza.

Visibilità

  • Nel suo ambito d’attività cura e promuove la collaborazione e le relazioni interne ed esterne, con i portatori di interesse presenti sul territorio nazionale ed internazionale.
  • Rappresenta la SUPSI verso l’esterno nel campo dell’interazione uomo-macchina e in altri ambiti ad esso connessi.

Profilo di competenze

Requisiti necessari

  • Titolo di studio richiesto: dottorato di ricerca, preferibilmente strettamente legato ad uno degli ambiti d’interesse.
  • Almeno dieci anni di esperienza dopo il dottorato in qualità di docente-ricercatore accademico in aree affini a quelle descritte nel bando:
  • Quale docente, si richiede che siano stati tenuti corsi universitari con valutazioni positive da parte degli studenti.
  • Quale ricercatrice/ore, si richiede un’attività scientifica documentata tramite pubblicazioni peer-reviewed (sia a conferenze internazionali che su riviste) e un solido h-index, nonché comprovate responsabilità tecnico scientifiche su progetti di ricerca e sviluppo (Innosuisse/CTI, FNS, EU, mandati diretti, ecc.) alla propria candidatura.
  • Attestata competenza di sviluppo di contenuti didattici innovativi.
  • Comprovata capacità di acquisire progetti di ricerca finanziati tramite fondi competitivi (Innosuisse/CTI, FNS, EU, ecc.) o mandati diretti, cosi come di gestione dei progetti di ricerca dal punto di vista finanziario, tecnico-scientifico, del team di lavoro e dei rapporti con il committente.
  • Comprovata capacità di creare ponti e sinergie fra la propria attività di ricerca e di formazione e l’industria.
  • Comprovato inserimento e riconoscimento in reti territoriali, nazionali e internazionali quale persona di riferimento per la propria area scientifico disciplinare.
  • Portfolio linguistico: inglese, italiano e almeno una seconda lingua nazionale.

Requisiti preferenziali

  • Esperienza come relatrice/ore di tesi (Bachelor, Master, Dottorato) o tutor di studenti universitari.
  • Essere stata/o membro di commissione di tesi di Master e/o Dottorato
  • Produzione di materiale a supporto della didattica.
  • Aver coperto ruoli di responsabilità nella ricerca in ambito industriale e/o accademica.
  • Esperienza nell’acquisizione di finanziamenti per la ricerca in Svizzera (in particolare per progetti Innosuisse).
  • Esperienza nell’acquisizione di finanziamenti per la ricerca in Europa (in particolare nell’ambito di Horizon 2020).
  • Esperienza di academic service, in particolare come technical program committee member e organizzatore di eventi scientifici di respiro internazionale.
  • Abilitazione all’insegnamento nelle Scuole Universitarie Professionali.

Offriamo

Una posizione prestigiosa in una Università di Scienze Applicate riconosciuta a livello internazionale con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Un’attività di formazione e ricerca applicata stimolante con elevato grado di autonomia e responsabilità, in un ambiente universitario altamente innovativo e dinamico. Un team di colleghe e colleghi motivati e con grande esperienza e competenza. Possibilità di crescere all’interno dell’istituzione coprendo ruoli di responsabilità crescente.

Informazioni per la candidatura

I requisiti per questa funzione sono pubblicati nelle “Direttive interne SUPSI” e nel “Regolamento del personale SUPSI” disponibili nella pagina “Documenti ufficiali”.

Saranno prese in considerazione unicamente le candidature inoltrate entro il 15 luglio 2020 tramite il formulario di candidatura dedicato, corredate da:

  • Lettera di presentazione in lingua italiana, contenente le proprie motivazioni.
  • Curriculum vitae e studiorum, redatto in lingua italiana.
  • Elenco delle pubblicazioni scientifiche, dei lavori esemplificativi della propria produzione tecnico-scientifica e link o copia dei predetti lavori.
  • Diplomi formativi e certificati di lavoro.
  • Onorificenze, premi e menzione dei risultati più significativi ottenuti durante l’iter professionale.
  • Almeno due lettere di referenze recenti che comprovino la qualità professionale, scientifica e didattica.
  • Presentazione delle attività didattiche svolte a livello universitario con relative valutazioni.
  • Dovrà essere prodotto l’estratto del casellario giudiziale con validità 6 mesi. Tenuto conto del tempo necessario per il rilascio dell’estratto da parte dell’Ufficio competente, sarà sufficiente accludere alla domanda di concorso la fotocopia della ricevuta della richiesta accompagnata da un’autocertificazione ed inviare l’estratto (risorseumane@supsi.ch) non appena in possesso, o, al più tardi, contestualmente ad un eventuale primo colloquio di selezione. Per i cittadini svizzeri e per i residenti stranieri, il casellario giudiziale può essere richiesto presso l’ufficio federale di giustizia a Berna, www.casellario.admin.ch.

Informazioni aggiuntive

Informazioni supplementari possono essere richieste al Direttore del DTI:
Dr. Prof. Emanuele Carpanzano

Non sono accettate candidature incomplete, inviate ad altri indirizzi od oltre il termine stabilito.
 

st.wwwsupsi@supsi.ch