Una/Un Docente-ricercatrice/tore in Didattica dell’italiano
Scadenza: 22 maggio 2022
La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) mette a concorso presso il Centro competenze didattica dell’italiano lingua di scolarizzazione (DILS) del Dipartimento formazione e apprendimento (DFA), con sede a Locarno, una posizione di Docente-ricercatrice/tore in Didattica dell’italiano. Grado di occupazione a tempo parziale (60%, con contratto a tempo determinato per tre anni) ed entrata prevista il 1° settembre 2022.

Contesto professionale

Il DFA assicura la formazione professionale degli insegnanti di tutti gli ordini di scuola (scuola dell’infanzia, scuola elementare, scuola media e media superiore). Conduce lavori di ricerca, innovazione e sviluppo centrati sulla formazione professionale, l’educazione, lo sviluppo culturale e l’apprendimento in contesti d’apprendimento formali e informali. Propone formazioni continue e avanzate, così come un largo spettro di prestazioni destinate ai professionisti dell’insegnamento e della formazione o ad altro pubblico. Svolge inoltre un importante ruolo sul piano regionale e nazionale a livello culturale e nel coordinamento e nello sviluppo del sistema educativo e formativo.
Il centro competenze Didattica dell’italiano lingua di scolarizzazione (DILS) del DFA si occupa della formazione iniziale e continua dei docenti e delle docenti di italiano della scuola media e della scuola media superiore e della formazione dei docenti e delle docenti di scuola dell’infanzia e di scuola elementare nell’ambito della didattica dell’italiano. Il DILS svolge inoltre compiti di ricerca, sviluppo e innovazione nei propri ambiti, con particolare attenzione alla scuola dell’obbligo, ed è un interlocutore autorevole a livello regionale, nazionale e internazionale nell’ambito della didattica dell’italiano.

Mansioni

La persona prescelta sarà chiamata a svolgere le seguenti mansioni: (i) svolgere attività di insegnamento nel campo della didattica dell’italiano nell’ambito dei Bachelor del DFA (formazione dei e delle docenti di scuola dell’infanzia e scuola elementare), (ii) concepire e realizzare attività di ricerca, sviluppo e divulgazione nell’ambito della didattica dell’italiano, (iii) collaborare a iniziative editoriali di vario tipo promosse dal DILS (curatele, riviste, materiali didattici ecc.) e (iv) proporre a enti finanziatori e realizzare progetti per l’apprendimento dell’italiano nelle regioni linguistiche francofone e germanofone della Svizzera.

Requisiti

  • Master nell’ambito della linguistica, della letteratura italiana o della didattica dell’italiano e PhD concluso o in fase di conclusione nell’ambito della didattica dell’italiano.
  • Esperienza pluriennale di ricerca e insegnamento a livello terziario nell’ambito della didattica dell’italiano.
  • Ottima conoscenza del sistema scolastico e accademico ticinese e svizzero.
  • Ottima conoscenza dell’italiano. Buone conoscenze delle altre lingue nazionali (francese e tedesco) e dell’inglese.
  • Capacità relazionali, comunicative e di lavoro in team.
  • Autonomia, flessibilità, capacità di ascolto.

Offriamo

  • Inserimento in contesto di lavoro stimolante, dinamico e in continua evoluzione.
  • Possibilità di perfezionamento professionale.
  • Contratto a tempo determinato.

Informazioni per la candidatura

I requisiti per questa funzione sono pubblicati nelle “Direttive interne SUPSI” e nel “Regolamento del personale SUPSI” disponibili nella pagina “Documenti ufficiali”.

Informazioni supplementari possono essere richieste a:
Prof Dr Alberto Piatti, Direttore del DFA

Le candidature, corredate di lettera di motivazione, curriculum vitae, diplomi, certificati di studio e di lavoro e dell’estratto del casellario giudiziale sono da inoltrare entro il 22 maggio 2022 tramite il formulario di candidatura dedicato.
Non sono accettate candidature incomplete, inviate ad altri indirizzi o oltre il termine stabilito.

st.wwwsupsi@supsi.ch