Attività educative
Inoltre sono previste delle attività incluse in un progetto educativo discusso e condiviso dall’équipe, volte a stimolare lo sviluppo delle capacità del bambino.
Attività educative

La giornata tipo

  • 07.45 - 09.00: Accoglienza

La giornata al nido inizia con l’accoglienza del bambino e del genitore nel gruppo. Dopo il saluto il bambino può scegliere il gioco che più gli interessa e iniziare così la sua giornata.
L’entrata giornaliera è un momento estremamente delicato in cui sono riconosciute e considerate le emozioni di tutti e tre gli attori (bambino, genitore, educatore).

  • 09.15: Colazione

Quando tutti i bambini sono arrivati al nido, si propone un piccolo spuntino al tavolo a base di frutta fresca, tè e biscotti.
Si tratta di un momento importante di convivialità e dialogo in cui i bambini interagiscono tra loro e con l’educatore, si scambiano i primi sguardi, si salutano, i più grandi si raccontano.

  • 09.30 -11.30: Gioco

Ogni bambino ha i suoi ritmi, le sue preferenze e le sue abitudini anche nel gioco. In questa fase la parola cardine degli educatori è “osservare”. L’équipe osserva il gruppo lasciando spazio e libertà ai bambini che hanno scelto in autonomia un gioco e si avvicinano, per accompagnare gradualmente verso l’autonomia, chi dimostra più difficoltà ad organizzarsi spontaneamente.
Oltre al gioco libero, le educatrici e gli educatori propongono attività sulla base dell’interesse e delle abilità emergenti dei membri del gruppo.

  • 11.30 -12.30: Il pranzo

Il pranzo rappresenta un aspetto molto importante del progetto educativo: risponde alla soddisfazione di un bisogno ed è anche un'occasione di relazione in cui il bambino dialoga e scherza con gli adulti e con i compagni. È un momento ideale per favorire il processo della socializzazione attraverso la relazione, il rispetto dei tempi e delle regole.
Il compito delle educatrici e degli educatori è di facilitare l’autonomia dei bambini più grandi, aiutare i più piccoli stimolando pian piano la capacità di “fare da soli”.

  • 12.30 - 13.00: Ricongiungimento e preparativi per il riposo

Dopo il pranzo vi sono le prime uscite dei bambini che svolgono il tempo parziale.
Chi si ferma nel pomeriggio viene accompagnato ai preparativi per il riposino pomeridiano.

  • 13.00 - 14.45: Riposo

Il momento del riposo del pomeriggio è organizzato per tutti, anche se ogni bambino ha la possibilità di riposare quando lo necessita.

  • 15.30: Merenda

La merenda, come il pranzo, è un momento di condivisione del cibo ma anche l’occasione di consolidare relazioni e regole tra compagni di gruppo.

  • 15.00 - 18.15: Attività e ricongiungimento

Iniziano le prime uscite del pomeriggio. Giochi e attività costellano il pomeriggio dei bambini fino all’arrivo del genitore. Il ritrovarsi dopo una giornata al nido con il proprio genitore è, come il distacco, un momento molto delicato e carico di emozioni. Si racconta al genitore la giornata al nido del bambino e si dedica la massima cura e attenzione al ricongiungimento.

Riguardo al servizio
Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch