Eventi e comunicazioni
Corso per i docenti dello Shenzen Institute of Information Technology
01 febbraio 2016
Manno, Dipartimento tecnologie innovative
È iniziato lunedì 11 gennaio, il corso per i docenti dello Shenzen Institute of Information Technology (SZIIT) organizzato dalla SUPSI. Un modulo di tre settimane durante il quale ai docenti provenienti dalla Cina verrà spiegato l’approccio didattico utilizzato nei corsi del Dipartimento tecnologie innovative, con particolare enfasi per i temi legati al Bachelor in informatica.

Il corso

Questo corso rappresenta un ulteriore grado di collaborazione con istituti e università cinesi che vede la SUPSI in prima linea, dopo il “modulo cinese” del Master MSE, il programma di studio congiunto, le collaborazioni su progetti di ricerca e il programma di scambio di docenti.

L’interesse per i nostri corsi scaturisce dalla volontà di proporre nelle università cinesi un tipo di insegnamento accademico più vicino alla pratica e, di conseguenza, dalla necessità di verificare come questo viene gestito da chi ha esperienza pluriennale in questo ambito. Sono coinvolte in questo cambiamento sia le università che le scuole professionali di grado terziario, come SZIIT, che dovranno presumibilmente collaborare in questo compito.

Già durante il programma di scambio di docenti con la SCUT, South China University of Technology, avvenuto tra il 2014 e il 2015, un incontro con la delegata per la formazione presso l’ambasciata cinese in Svizzera aveva permesso di chiarire che in Cina si sta valutando con interesse il sistema accademico svizzero a doppio binario (università e scuole universitarie professionali), perché anche in Cina c’è l’esigenza di dare prospettive accademiche, seppur con taglio pratico, a chi sceglie la strada della formazione professionale.

L’organizzazione di un corso intensivo di tre settimane dimostra questo interesse e, soprattutto, conferma la scelta della SUPSI quale partner ideale per questo tipo di contatto tra realtà cinese e svizzera.

Il programma non prevede però solo lezioni, discussioni ed esercitazioni pratiche, ma viene data ai partecipanti anche la possibilità di visitare alcune aziende del territorio.

L’organizzazione del modulo, oltre allo staff della formazione continua del Dipartimento tecnologie innovative (DTI), vede coinvolti l’Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP) e una decina di docenti dei corsi Bachelor del DTI. Inoltre, per i contatti in Cina, si è fatto capo anche a Shi Bodong, collaboratore SUPSI, presente al Consolato generale svizzero a Guangzhou.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch