Cittadino UE/AELS

Assicurazione malattia e infortunio

Cittadino UE/AELS
Può essere esonerato dall'obbligo di assicurarsi chi è in possesso di un permesso da frontaliere cosi come gli studenti in possesso di un permesso di dimora per motivi di studio o di formazione, se dimostrano di avere una copertura assicurativa estera equivalente a quella svizzera, in particolare:

  • gli studenti provenienti da paesi UE/AELS in possesso della tessera europea di assicurazione malattia;
  • gli studenti assicurati privatamente in Germania che dimostrino che la propria copertura assicurativa privata è equivalente a quella svizzera, ovvero illimitata;

Formulari per la richiesta d’esenzione:

Durante il processo di candidatura alla SUPSI e prima della partenza, lo studente cittadino UE/AELS deve preoccuparsi di scaricare e compilare il formulario per la domanda di esenzione dall'obbligo assicurativo delle cure medico sanitarie. Il formulario deve essere conservato e portato in Svizzera, perché allo stesso deve essere allegata la copia del permesso di residenza rilasciato dal Servizio regionale degli stranieri e la copia della Carta Europea di Assicurazione Malattia (documento rilasciato dalla compagnia di assicurazione nel paese di origine).

I documenti devono poi essere inviati per "Posta A" a:
Istituto delle assicurazioni sociali
Settore obbligo assicurativo
Via Ghiringhelli 15a, CH-6500 Bellinzona

Per ulteriori informazioni fate riferimento al sito www.iasticino.ch o prendete contatto tramite telefono al +41 91 821 91 11 o mail a obbligo@ias.ti.ch

Gli studenti che svolgono un tirocinio/modulo pratico, dovranno compilare il documento segnalando che la loro mobilità è di stage. Oltre al TI 6.1/TI 6.2 lo studente dovrà inviare all’ufficio dell’assicurazione malattia:

Anticipo delle spese in caso di esenzione
In caso di esenzione, lo studente dovrà pagare direttamente le spese relative ad una malattia o ad un incidente (contanti o carte di credito). Il rimborso – con le necessarie deduzioni – potrà essere richiesto una volta ritornati nel paese d'origine, inviando la copia della fattura alla propria assicurazione.

Costi di cura in Svizzera per gli assicurati UE/AELS e anticipo delle spese

Persone che hanno un’assicurazione malattia in uno stato dell’ UE o in Islanda Norvegia o Liechtenstein (AELS) durante un soggiorno temporaneo in Svizzera, hanno diritto alle prestazioni in natura per malattia, infortunio non professionale o maternità. L’Istituzione Comune LAMal prende la supervisione dei costi di trattamento per tutta la Svizzera coordinando il successivo insediamento contabile con la competente assicurazione sanitaria all’estero.

Se si ha bisogno di cure mediche, durante il soggiorno temporaneo in Svizzera, bisogna presentare al fornitore delle prestazioni un attestato valido fornito dalla propria assicurazione malattia.

Attestati validi sono:

  •     Tessera sanitaria europea
  •     Certificato che sostituisce provvisoriamente la tessera europea

Per il rimborso dei costi auto-sostenuti è sufficiente presentare all’Istituzione Comune LAMal il proprio attestato (copia della tessera sanitaria europea).

Importante: La tessera sanitaria europea non copre spese per trattamenti cagionati di proposito in Svizzera.

Le persone assicurate contribuiscono alle spese per le cure dispensate. Questa partecipazione alle spese sotto forma di un importo forfetario per franchigia e aliquota vale per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera (ad.es. studenti). Un contributo alle spese sussiste anche per la degenza in ospedale.

  • Il forfait è di CHF 92 per adulti per un periodo di 30 giorni.
  • La quota a carico giornaliero in caso di degenza ospedaliera e di CHF 15 per pazienti dai 25 anni.
  • Non è riscossa alcuna partecipazione ai costi per prestazioni di gravidanza.

L’arco dei 30 giorni decorre a partire dal primo giorno del trattamento.

In caso di pagamento diretto tramite L’Istituzione Comune LAMal e il fornitore di prestazioni (terzo pagante) sarà fatturato separatemene il contributo a carico del paziente. In caso di rimborso (terzo garante) la quota a carico del paziente sarà direttamente detratta dall’importo.

Il rimborso – con le necessarie deduzioni – potrà essere richiesto inviando la fattura originale e copia della tessera europea di assicurazione malattia, al seguente indirizzo:

Istituzione Comune LAMal (Gemeinsame Einrichtung KVG)
Industriestrasse 78, CH-4600 Olten

Con l’indicazione delle coordinate bancarie complete:

  •     IBAN (International Bank Account Number)
  •     BIC (Bank Identifier Code)
  •     Nome e indirizzo della banca
  •     Instestatario del conto e indirizzo

Per maggiori informazioni consultare il sito Internet dell’organo di collegamento svizzero, l’Istituzione comune LAMal a Soletta «Cittadini privati - Assistance» e «Cittadini privati - diritto di prestazioni», domicilio/residenza nel UE/AELS.
www.kvg.org

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch