Buddy

Simone Ballerini - studente del corso di laurea Bachelor in Fisioterapia

Image Simone Ballerini - studente del corso di laurea Bachelor in Fisioterapia

"Giunto al termine di questa nuova esperienza da Buddy posso sicuramente affermare di esserne soddisfatto. La possibilità conoscere e interagire con studenti di diverse nazionalità e culture è qualcosa che ritengo essere molto arricchente. Nello specifico dei due studenti di Torino da me seguiti si è creato un bel legame di amicizia, che ci ha permesso e ci permette tuttora di sentirci giornalmente e organizzarci per apertivi e uscite insieme. Anche per quanto riguarda l’aspetto professionale siamo riusciti a partecipare insieme a diversi eventi e congressi di fisioterapia in Svizzera, facendo cosi conoscere loro la realtà della fisioterapia in Ticino sul campo, creando un dibattito interessante e costruttivo sulle differenze in questo settore tra i paesi di provenienza.
In generale purtroppo non ho potuto partecipare a tutte le iniziative organizzate da ESN e dagli altri gruppi facenti parte di questo percorso, ma posso affermare che nelle uscite comuni tali iniziative sono sempre state molto apprezzate. In merito a questo vorrei sottolineare che l’aderenza al progetto Buddy a mio modo di vedere è influenzata dalla Facoltà in cui siamo a studiare. Per quando riguarda il 6 semestre di fisioterapia il tempo libero è veramente poco, sia per gli studenti incoming sia per noi che oltre a esami e tirocinio dobbiamo consegnare la tesi entro metà luglio. Chiaramente tutto quello che esula da questo diventa difficile da realizzare, anche partecipare alle numerose uscite proposte da ESN.
In generale comunque non posso che ripetermi nel fatto che sia un’esperienza positiva che caldeggerei ai futuri studenti di terza."

Federica Magrin - studentessa del corso di laurea Bachelor in Economia aziendale

Image Federica Magrin - studentessa del corso di laurea Bachelor in Economia aziendale

"Sono Federica Magrin e quest’anno ho deciso di aderire al progetto ideato dalla SUPSI per diventare BUDDY.L’anno scorso sono stata sei mesi ad Augsburg ed è stata un’esperienza molto positiva ed emozionante. Anche a me era stato affidato un Buddy ma purtroppo era poco presente e forse quello che mi serviva di più, soprattutto all’inizio, era qualcuno che mi aiutasse.     Per questo motivo ho deciso di aderire a questo progetto per accogliere gli studenti internazionali che volevano fare un’esperienza nella mia università.
Appena ricevuto i contatti dello studente mi sono messa subito in contatto con lui tramite Whatsapp. Ci siamo scambiati informazioni utili sui trasporti e su come raggiungere l’università. Ci siamo incontrati un paio di volte durante il semestre e ci siamo scambiati differenti opinioni e consigli su come proseguire al meglio quest’esperienza all’estero. Il ruolo del Buddy è quello di  ridurre sia il senso di smarrimento iniziale che l’incertezza e soprattutto cercare di inserire lo studente nel nuovo ambiente che lo circonda aiutandolo a gestire le prime difficoltà. Reputo questa iniziativa molto costruttiva sia per gli studenti Erasmus sia per noi Buddy questo perché ci permette di entrare in contatto con differenti culture e soprattutto di favorire la nostra crescita personale."

Stefano e Giacomo Sattanino - studenti del corso di laurea Bachelor in Ingegneria gestionale

Image Stefano e Giacomo Sattanino - studenti del corso di laurea Bachelor in Ingegneria gestionale

"Siamo i gemelli Sattanino e abbiamo entrambi assistitio lo stesso studente fuori sede. Iniziamo con il dire che è stata una bella esperienza e un'opportunità che ci ha lasciati mettere in gioco con persone di altri paesi proprio come durante la nostra esperienza in Olanda. Nonostante la nostra assenza per la maggioranza delle uscite organizzate dall'International Office nei week-end, causa studio e lavoro, riteniamo sia stata un'esperienza unica. Abbiamo fin da subito fatto conoscenza di persona con il ragazzo che abbiamo assistitio e dobbiamo dire che lui si è ambientato molto velocemente ai tempi di lavoro e si sapeva orientare già dall'inizio all'interno del Dipartimento Tecnologie Innovative. Ci siamo messi a disposizione per qulunque cosa, sia legata all'università sia legata alla città, come ad esempio i mezzi di trasporto. Il ragazzo era molto gentile ed educato, forse però era un po' troppo timido e nonostante avessimo anche un gruppo Whatsapp ci siamo relazionali poco, nonostante provassimo ad instaurare un amicizia e ad interessarci al suo percorso, le conversazioni iniziate da noi finivano presto. Per non risultare troppo invasivi e sgarbati gli abbiamo lasciato i suoi spazi, anche per paura di passare poi per quelli che disturbavano e magari rovinargli l'esperienza qui in Ticino."

Giulia Jemec - studentessa del corso di laurea Bachelor in Architettura

Image Giulia Jemec - studentessa del corso di laurea Bachelor in Architettura

"La mia esperienza da Buddy è stata piacevole e leggera per il motivo dell'indipendenza che possedevano le ragazze che sono arrivate presso il nostro di partimento. Nei primi giorni io e Milena abbiamo creato un gruppo Whatsapp per contattare le nuove arrivate dicendo di essere disponibili per qualiasi domanda e aiuto, rispondendo con piacere. Andando avanti con i mesi abbiamo continuato a sentrci sul gruppo Whatsapp per qualiasi questione. Purtroppo non sono riuscita a partecipare alle varie attività organizzate per gli studenti in mobilità dall'International Office a causa del poco tempo a disposizione che il mio corso di laurea mi permetteva. "

 

st.wwwsupsi@supsi.ch