Successo per il corso sulla tutela degli edifici storici e gli edifici nei nuclei
11 ottobre 2021
SUPSI, Dipartimento ambiente costruzione e design, Istituto sostenibilità applicata all'ambiente costruito
Formazione continua

Si è svolto lo scorso 7 ottobre al Campus SUPSI di Mendrisio-Stazione il corso di formazione continua indirizzato ai professionisti (architetti, ingeneri, esperti di conservazione e restauro, aziende del settore costruzione e impiantistica, consulenti energetici e artigiani nel settore costruzione) sul tema della tutela e del risanamento energetico degli edifici storici e degli edifici nei nuclei.

Il corso, della durata di un giorno, è stato organizzato in modo tale da affrontare vari aspetti della tematica dando voce a vari professionisti.

Gli uffici cantonali hanno fatto una introduzione sulle principali modifiche normative e sugli standard nel settore dell'energia nella costruzione, soffermandosi sulle nuove agevolazioni e sugli incentivi. Hanno inoltre trattato gli aspetti legati al risanamento energetico e all'inserimento paesaggistico degli edifici all’interno degli insediamenti storici. È stata anche fatta una panoramica sulle specificità per gli edifici tutelati e protetti in riferimento ad interventi di risparmio energetico e all'inserimento del solare.

Cristina Polo, ricercatrice dell'Istituto sostenibilità applicata all'ambiente costruito, ha introdotto i progetti di ricerca SUPSI nell'ambito del risanamento energetico degli edifici storici.
Sono stati presentati i maggiori risultati del progetto ATLAS (https://www.alpine-space.eu/atlas) conclusosi nell'estate 2021. Due piattaforme web, una di buone pratiche in Europa con esempi di edifici storici risanati energeticamente (https://www.hiberatlas.com) e l'altra di soluzioni tecnologiche costruttive (https://www.tool.hiberatlas.com) sono fruibili online.
L'altro progetto presentato è BiPV meets History (https://www.bipvmeetshistory.eu/) il cui focus è favorire l’utilizzo dei sistemi solari come contributo nel risanamento di edifici esistenti e storici. Esso mira a creare nuove prospettive di business nei territori transfrontalieri Italia-Svizzera per la filiera della tecnologia fotovoltaica integrata (BIPV) applicata al patrimonio edilizio di pregio e al paesaggio.

Diversi interventi di architetti e proprietari di immobili storici e/o nei nuclei storici - che sono stati risanati energicamente e che hanno considerato i sistemi solari e il fotovoltaico - hanno dato valore aggiunto alla giornata di formazione.
Alucni esempi di efficienza energetica hanno raggiunto lo standard Minergie, ottenendo delle ottime prestazioni energetiche.

La giornata di formazione si è conclusa con degli esempi caratteristici del contesto italiano presentati dai ricercatori del progetto BiPV meets History e con un interessante progetto a Venezia che ha vinto il premio InArch per l'inserimento armonioso del solare in contesti di pregio.

Image
st.wwwsupsi@supsi.ch