Architectural BIM Case for Digitalization (ABC4D)
Image

La consapevolezza da parte degli attori del mondo della costruzione sui vantaggi nell’utilizzo di strumenti “digitali” e in particolare dalla metodologia BIM (Building Information Modeling) è aumentata nel corso degli ultimi anni, ma si nota ancora una ridotta applicazione di tali metodi e strumenti a livello cantonale.

La formazione di nuovi professionisti in questo ambito è molto orientata ad insegnamenti teorici, che spesso si scontrano con le esigenze pratiche del settore. I rivenditori di software professionali si orientano a formazioni che seguono le funzionalità dei programmi da loro offerti, spesso senza approfondire la metodologia che vi sta alla base.
La sfida odierna, nell’ambito nella formazione universitaria e professionale di figure competenti in materia, si deve basare sulla comprensione ed attuazione dell’intero processo di digitalizzazione.

Il progetto Architectural BIM Case for Digitalization focalizza l’attenzione sull’analisi di un caso studio realizzato con la metodologia BIM sul territorio ticinese. L’obiettivo è quello di recepire le pratiche adottate, ottimizzare il processo dove possibile e determinare la corretta procedura scalabile anche per altri progetti. La comunicazione e la divulgazione dei risultati ottenuti è di fondamentale importanza. Ci si propone di trasmettere le informazioni attraverso attività di accompagnamento progetti, corsi di formazione pensati ad hoc o offerti nell’ambito della formazione continua e di base universitaria professionale. La visione finale è quella di poter offrire agli attori della costruzione e agli studenti interessati al tema nuove competenze ed esperienza direttamente spendibile nella pratica nell’applicazione della corretta metodologia, declinabile al tipo di progetto e agli strumenti informatici utilizzati.

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch