Il Dipartimento tecnologie innovative in visita alla Argor-Heraeus
31 ottobre 2012
Manno - Mendrisio
Per il terzo anno consecutivo gli studenti del Dipartimento tecnologie innovative hanno visitato gli impianti dell'Argor-Heraeus con l’obiettivo di completare la crescita formativa in un'azienda dove vengono lavorati i metalli preziosi. Durante la visita è stato consegnato un premio di CHF 3'000 a Raoul Erbetta, neo diplomato del corso di laurea in Ingegneria elettronica che si è distinto per il lavoro di diploma che meglio ha saputo considerare aspetti di sostenibilità e innovazione.
Il Dipartimento tecnologie innovative in visita alla Argor-Heraeus

In Ticino sono molte le realtà industriali di primissimo livello che in diversi settori operano alla frontiera della tecnologia. Per queste aziende poter attingere ad un bacino di tecnici e ingegneri formati in loco costituisce un patrimonio importante e un fattore competitivo non trascurabile. Attorno a questo concetto si è sviluppata, lo scorso 25 ottobre, la visita degli studenti dell’ultimo anno dei corsi di Bachelor del DTI presso gli impianti della Argor-Heraeus di Mendrisio, una delle principali aziende al mondo nella lavorazione dei metalli preziosi.
Attraverso le parole del Direttore dell’azienda, Erhard Oberli, e la testimonianza degli ingegneri ex-SUPSI ora dipendenti dell’azienda, gli studenti hanno potuto verificare in prima persona quali competenze richiede e quali opportunità professionali possa offrire oggi in Ticino una realtà tecnologicamente avanzata come Argor-Heraeus.

Raoul Erbetta, neo laureato in Ingegneria Elettronica, ha vinto il premio per il miglior lavoro di diploma realizzato a conclusione del proprio ciclo triennale di studi. Erbetta ha saputo mettere a punto un dispositivo elettronico mobile in grado di acquisire, memorizzare e rielaborare dati facendo particolare attenzione alla minimizzazione dei consumi con una soluzione che permette di sfruttare l’energia fotovoltaica. L’augurio per il premiato è di ripercorrere le orme del vincitore dell’edizione 2011, assunto dopo pochi mesi da Argor-Aljba, joint venture innovativa del Gruppo con sede sempre a Mendrisio.

Una giornata per avvicinare mondo accademico e mondo del lavoro dunque, nella convinzione che la stretta collaborazione tra due ecosistemi talvolta distanti possa generare valore per gli studenti, le aziende e il tessuto socio-economico cantonale nel suo complesso.
 

st.wwwsupsi@supsi.ch