Intervento del prof. Salvadè alla trasmissione "Millevoci"
27 maggio 2020
Il Direttore dell'Istituto ISEA Andrea Salvadè ha preso parte alla trasmissione radiofonica di Rete Uno “Millevoci”, dove si è dibattuto sul tema della tecnologia RFID e sulla sua possibile applicazione nel tracciamento delle persone per far fronte al COVID-19.

 

Il Direttore dell’Istituto sistemi e elettronica applicata prof. Andrea Salvadè ha preso parte alla trasmissione di Rete Uno “Millevoci” dedicata al tema “Chip sottocutaneo: mito o possibile realtà anche in Svizzera?” in cui si è dibattuto sul possibile impianto di un microchip sottocutaneo basato sulla tecnologia RFID (Radio-Frequency IDentification).

L’attuale situazione creatasi a causa della pandemia da COVID-19 ha portato a discutere sulle potenzialità del tracciamento delle persone tramite la tecnologia RFID, tecnologia che tuttavia oggigiorno è difficilmente immaginabile per i singoli spostamenti di persone, sia per motivi tecnologici sia etici. Il prof. Salvadè ha fornito una panoramica sul funzionamento della tecnologia RFID, una della principali competenze dell’Istituto ISEA, e sulle sue componenti tecniche, portando al contempo alcuni esempi pratici sul concreto utilizzo odierno.

st.wwwsupsi@supsi.ch