La scienza al femminile
02 June 2020
Rete Uno (RSI) ha intervistato Francesca Faraci, Docente ricercatore senior presso il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI, per una chiacchierata a 360 gradi sulla sua esperienza in ambito accademico.

“Ero curiosa e sono curiosa di sapere il perché delle cose, come mai succedono le cose intorno a noi”.

Esordisce così Francesca Faraci nell’intervista realizzata da Emanuela Burgazzoli (Rete Uno-RSI), volta a ripercorrere la sua esperienza in ambito accademico, un settore fortemente caratterizzato dalla presenza maschile.

Curiosità e passione sono ingredienti essenziali in qualsiasi contesto professionale, ma assumono particolare rilevanza in ambito scientifico, dove le evoluzioni tecnologiche pongono quotidianamente gli esperti del settore di fronte a nuove sfide.

“È sbagliato impedirsi delle prospettive di carriera solo perché si pensa di non essere adatti a quel percorso. Dobbiamo fare quello che ci piace, e alla fine sicuramente si raggiungerà il successo”.

Francesca Faraci è Docente ricercatore senior presso il Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI, dove insegna fisica, statistica applicata e data analisi. È attiva presso l’Istituto sistemi informativi e networking, dove coordina progetti a livello nazionale ed europeo.

Ascolta l’intervista

Contacts
st.wwwsupsi@supsi.ch