SUPSI e FFS unite per una migliore esperienza di mobilità
30 agosto 2021
La partecipazione della SUPSI a questo progetto è una prima a livello ticinese
Image

A partire dal 30 agosto 2021 e per la durata di un anno, un treno TILO griffato con logo e colori della nostra Scuola potrà essere avvistato sulle linee regionali ticinesi e lombarde.

Si tratta di un’iniziativa nata a margine di una collaborazione tra FFS e SUPSI volta a ridurre il numero di passeggeri in transito negli orari di punta del mattino a favore di un’esperienza di mobilità più piacevole e di maggiore qualità. Una collaborazione che si fonda sul presupposto dell’impegno da parte della SUPSI di posticipare l’inizio delle lezioni dei 6 corsi di laurea del Dipartimento ambiente costruzioni e design.

Il posticipo di 25 minuti dell’orario di inizio delle lezioni, dalle 08.40 alle 09.05, permetterà infatti di alleggerire significativamente la densità dei passeggeri sui treni diretti a Mendrisio e provenienti sia da nord che da sud.
Abbinando questa misura a quella già sviluppata dell’aumento delle frequenze, sarà così possibile ridurre i picchi dei viaggiatori negli orari di punta del mattino.

L’iniziativa è allineata con la strategia logistica della SUPSI che, secondo un modello di progettualità urbana adottato da numerose istituzioni accademiche in tutta la Svizzera, intende favorire la riduzione dei tempi di spostamento di studenti, docenti e collaboratori e di contenere nel contempo il traffico privato. Il posizionamento lungo l’asse ferroviario della nuova sede del DACD è stato pensato proprio con l’intento di garantire un’accessibilità sostenibile ai luoghi di studio e di lavoro per gli studenti, le studentesse, i collaboratori e le collaboratrici che la frequentano.

Sono attesi vantaggi evidenti sia per gli oltre 500 studenti e studentesse della Formazione di base del DACD e per i suoi docenti, sia per la clientela regolare abituata a transitare con i treni in direzione di Lugano e Mendrisio nelle ore di punta del mattino.

La partecipazione della SUPSI al progetto è una prima a livello ticinese. L’auspicio è che questa adesione possa sensibilizzare e coinvolgere altri attori della formazione e del settore terziario in Ticino, dopo le esperienze positive già tracciate dalla Hochschule Luzern e la Fachhochschule Nordwestschweiz.
 

st.wwwsupsi@supsi.ch