Professoressa / Professore in Educazione linguistica e linguaggi disciplinari dell’italiano
Scadenza: 24 febbraio 2021
La Scuola universitaria professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), mette a concorso presso il Dipartimento Formazione e Apprendimento (DFA) di Locarno una posizione di Professore/-ssa in Educazione linguistica italiana e linguaggi disciplinari dell’italiano. Grado di occupazione a tempo pieno (80%-100% a tempo indeterminato) ed entrata prevista al più tardi il 1 settembre 2021.

Contesto professionale

Il DFA assicura la formazione professionale di base e continua degli insegnanti in tutti gli ordini di scuola del Canton Ticino. Incentiva inoltre la ricerca in stretta connessione con il piano educativo e didattico, nonché la diffusione dei suoi risultati nel campo della formazione e sul piano nazionale e internazionale. In particolare, il centro competenze DILS (Didattica dell’italiano lingua di scolarizzazione, resp. Prof. Simone Fornara) si occupa della didattica dell’italiano a scuola, secondo diverse prospettive e specificità che operano in sinergia fra loro. Fra queste, è particolarmente rilevante la didattica dell’italiano come L1, cui la figura di Professore/-ssa sarà chiamato/a a dedicare principalmente la sua attenzione.

Rispetto alla didattica, il centro DILS è coinvolto nella formazione di base e continua del DFA contribuendo nel campo della linguistica italiana e della riflessione sulla lingua, dei metodi didattici e dei fenomeni legati all’acquisizione linguistica nei bambini, e dell’italiano come strumento trasversale.
 
La ricerca scientifica del DILS, autonoma e indipendente, costituisce la base per nuove linee di azione e di innovazione culturale strettamente connesse alle pratiche dentro e fuori dalla classe, ed è strettamente connessa alla formazione delle e degli insegnanti.

Vi è inoltre una stretta collaborazione con le istanze cantonali della scuola dell’obbligo ticinese − dalla scuola dell’infanzia, alla scuola elementare e media − rispetto alle tematiche linguistico-educative: ciò si concretizza con mansioni di consulenza scientifica e con l’organizzazione di corsi riconosciuti per la professionalizzazione degli insegnanti, al fine di irrobustire e innovare i processi di insegnamento/apprendimento.

Mansioni

Il/la Professore/-ssa dovrà svolgere le seguenti mansioni:

  • Svolgere attività di responsabilità nella formazione, nella ricerca e nello sviluppo istituzionale del DFA nell’ambito dell’educazione linguistica italiana, con particolare attenzione ai linguaggi disciplinari e alla didattica della grammatica italiana, specificamente declinate alla scuola dell’infanzia e alla scuola elementare; particolare attenzione sarà destinata al dialogo interdisciplinare e alla dimensione della lingua scritta.
  • Fornire un contributo significativo nella ricerca (capo progetto, coordinatore di progetti) e nella didattica (responsabile di modulo) nell’ambito della formazione dei docenti e della didattica.
  • Acquisire progetti di ricerca di importanza strategica.
  • Coordinare progetti su scala dipartimentale.
  • Partecipare nel ruolo di senior a progetti di ricerca interdipartimentale, nazionale o internazionale.
  • Coordinare team di ricercatori e docenti, valorizzando le specifiche competenze individuali.
  • Trasferire le competenze acquisite dalla ricerca alla formazione usando le sue specifiche capacità e contribuendo all’aggiornamento scientifico e metodologico della formazione di base e continua.
  • Contribuire alla divulgazione dei risultati della ricerca sul territorio, e sul piano nazionale e internazionale.
  • Partecipare attivamente con relazioni o poster a convegni, con conseguenti pubblicazioni.
  • Produrre pubblicazioni destinate a riviste scientifiche.
  • Farsi promotore/-trice di metodologie di insegnamento e di offerte formative a carattere innovativo, con un contributo qualificato e originale.
  • Promuovere paradigmi e metodi di ricerca innovativi, con particolare attenzione al trattamento dei dati linguistici sul piano informatico.
  • Svolgere con regolarità attività di supervisione, di mentoring e orientamento per i/le giovani ricercatori/-trici, anche attraverso le collaborazioni nazionali o internazionali.
  • Rappresentare la SUPSI verso l’esterno nel suo ambito scientifico e costituire un punto di riferimento per i professionisti attivi nell’ambito della formazione dei docenti, degli studi sulla lingua italiana e della didattica della lingua italiana.

Requisiti

  • Dottorato in Linguistica italiana, con attenzione alla dimensione didattico-educativa della lingua.
  • Comprovate esperienze a livello accademico in ambiti affini a quelli del Centro DILS; particolare attenzione sarà prestata al coinvolgimento in équipe di ricerca multidisciplinari e agli studi rivolti ai linguaggi delle discipline.
  • Almeno 10 anni di esperienza continuativa di insegnamento in contesti accademici nazionali e internazionali, Bachelor e/o Master, nell’ambito della linguistica italiana, della grammatica e della riflessione sulla lingua a scuola, della didattica della scrittura, del discorso scientifico e interdisciplinare.
  • Esperienza continuativa di ricerca dopo il dottorato riconosciuta nell’ambito della comunità scientifica.
  • Esperienza di sottomissione e di acquisizione di progetti di ricerca competitivi.
  • Comprovate esperienze di lavoro di ricerca in équipe (anche multidisciplinari), e in stretta connessione con il mondo scolastico e con il territorio.
  • Coordinamento di progetti su scala dipartimentale e partecipazione a progetti interdipartimentali, nazionali e internazionali.
  • Ottima conoscenza della realtà scolastica e accademica ticinese e svizzera.
  • Partecipazione attiva a reti di relazioni professionali su base regionale, nazionale e/o internazionale, e inserimento in associazioni di riferimento per i settori della linguistica italiana e dell’educazione linguistica.
  • Partecipazione a comitati editoriali di riviste e/o collane editoriali e/o enciclopedie o a gruppi di lavoro riconosciuti sul territorio, nonché con attività di referaggio negli ambiti di competenza.
  • Comprovate capacità di promozione e organizzazione, a livello locale, nazionale e internazionale, di eventi di disseminazione rivolti alla comunità scientifica e al territorio, con particolare riguardo all’ambito della formazione dei docenti.
  • Esperienze di didattica in realtà accademiche internazionali.
  • Esperienze di mobilità in altre realtà accademiche anche internazionali.
  • Produzione di output di ricerca scientifici di riconosciuta qualità.
  • Spiccate capacità relazionali e di ascolto delle idee degli altri, con capacità di proporre in modo costruttivo le proprie per il benessere e l’avanzamento di tutti i membri del gruppo di ricerca.
  • Autonomia, flessibilità, accoglienza, spirito di iniziativa, resistenza allo stress e affidabilità.
  • Ottima conoscenza dell’italiano, conoscenza dell’inglese e di una seconda lingua nazionale.

Candidatura

I requisiti per questa funzione sono pubblicati nelle “Direttive interne SUPSI” (direttiva 7A) e nel “Contratto Collettivo per il personale amministrativo” disponibili nella pagina “Documenti ufficiali”.

Saranno prese in considerazione unicamente le candidature inoltrate entro il 24.02.2021 tramite il formulario di candidatura dedicato, corredate da:

  • Lettera di presentazione in lingua italiana, contenente le proprie motivazioni.
  • Curriculum vitae et studiorum completo.
  • Elenco delle pubblicazioni scientifiche e copia delle 5 pubblicazioni più significative.
  • Diplomi formativi e certificati di lavoro.
  • Onorificenze, premi e menzione dei risultati più significativi ottenuti durante l’iter professionale.
  • Almeno due lettere di referenze recenti che comprovino la qualità professionale, scientifica e didattica.
  • Presentazione delle attività didattiche svolte a livello universitario con relative valutazioni.
  • Presentazione delle attività svolte nei progetti di ricerca.
  • Estratto del casellario giudiziale con validità 6 mesi.

Informazioni aggiuntive

Informazioni supplementari possono essere richieste al Direttore del DFA, Dr. Alberto Piatti (telefono del segretariato: +41 58 666 68 07).

Non sono accettate candidature incomplete, inviate ad altri indirizzi o oltre il termine stabilito.

st.wwwsupsi@supsi.ch