Alptransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino?
24 marzo 2011
SUPSI, Lugano-Trevano, aula magna
Il 15 ottobre 2010 la caduta dell’ultimo diaframma della Galleria di base del San Gottardo ha celebrato il primato della galleria ferroviaria più lunga al mondo. Ma questo non è l’unico record mondiale: una volta completati altri due tunnel il nuovo collegamento sarà il primo tratto ferroviario transalpino ad alta velocità e “di pianura”.
Alptransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino?

I tunnel del Ceneri (15 km) e dello Zimmerberg (20 km), una volta completati consentiranno ai convogli di raggiungere velocità di 250 km/h sotto tutta la catena alpina, riducendo i tempi di viaggio tra Milano e Zurigo da ca. 4 ore a ca. 2.5 ore. Il nuovo tunnel del San Gottardo (57 km) sarà ultimato entro il 2016 , il tunnel del Ceneri entro il 2019. Segneranno una svolta epocale nella mobilità, a livello locale, nazionale e internazionale.

Tuttavia alta velocità e alta capacità dipenderanno dalla bontà del collegamento di AlpTransit alla rete ferroviaria europea e del trasporto pubblico regionale. A che punto siamo? L’apertura del nuovo collegamento ferroviario del Lötschberg nel 2007 ha potenziato il transito attraverso la direttrice del Sempione e favorito dei cambiamenti socioeconomici nel Vallese che sono una reale testimonianza di quanto dovrà attendersi il Canton Ticino dopo il 2016.

Il Ticino e la regione insubrica riusciranno a cogliere l’opportunità di incentivare la crescita della rete d’infrastrutture e della rete economica per inserirsi tra i due grandi poli economici europei: Milano e Zurigo.

Come deve prepararsi il Cantone Ticino per essere pronto all’apertura di AlpTransit.

14.00

Saluto e introduzione
Franco Gervasoni

14.10

Una rivoluzione per la mobilità e un’opportunità per il territorio
Marco Borradori
 

14.45 Stato attuale dei lavori di AlpTransit e situazione nel 2016 e 2019
Denis Rossi
 
  Prima parte: Impatti locali dell’apertura di AlpTransit

15.00 Impatti sociali, territoriali e economici nel Vallese in seguito all’apertura del tunnel ferroviario del Lötschberg (2007)
Thomas Egger
 
  La rete dei trasporti pubblici in Ticino all’apertura di AlpTransit
Riccardo De Gottardi
 
  Il ruolo della città di Lugano, quale polo economico principale del Canton Ticino, nello sviluppo regionale
Giorgio Giudici
 
  Infrastruttura: da generatore a figura riconoscibile e ordinatrice del territorio
Flora Ruchat
 
16.20 Discussione
moderata da Giancarlo Dillena, con spazio per le domande del pubblico
 
16.45 Pausa

 

Seconda parte: Impatti internazionali dell’apertura di AlpTransit

17.00 AlpTransit tra globale e locale: i rischi di aspettative e interessi diversi
Remigio Ratti
 
  Zurigo, Ticino e Milano nel campo economico, turistico e culturale cresceranno assieme
Adriano Cavadini
 
  Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino
Filippo Salucci
 
  AlpTransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive
Vittorio Biondi
 
18.20
Discussione
moderata da Giancarlo Dillena, con spazio per le domande del pubblico
 
19.00
Aperitivo



 

Il convegno è patrocinato e organizzato da:

SUPSI
Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana

Franco Gervasoni, Direttore SUPSI
Manuel Lüscher, Responsabile del corso di laurea bachelor in ingegneria civile
Rina Corti, Assistente di Direzione SUPSI
 

SIA
Società Svizzera Ingegneri e Architetti Sezione Ticino

Francesco Rossi, Membro Comitato SIA

 

Alptransit
Alptransit Settore SUD

Denis Rossi, Direttore Alptransit Settore Sud

 

Rotary
Rotary Club Mendrisiotto

Pietro Brenni, Presidente Rotary Mendrisiotto

 

st.wwwsupsi@supsi.ch