Il MEMTi e la ricerca applicata nel campo dei materiali ibridi
02 ottobre 2019
Il Laboratorio materiali ibridi del Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI sta lavorando allo sviluppo di nuovi materiali compositi. Oltre a un'ampia gamma di attrezzature di produzione e di analisi dei materiali, da qualche mese i ricercatori dell’Istituto di ingegneria meccanica e tecnologia dei materiali (MEMTi) utilizzano una soluzione innovativa sviluppata da Sintratec.

“Il Laboratorio si occupa di studiare i materiali ibridi e i relativi processi per realizzare tali materiali” spiega il Prof. Alberto Ortona, responsabile del Laboratorio materiali ibridi dell'Istituto di ingegneria meccanica e tecnologia dei materiali (MEMTi) della SUPSI. “Il focus delle nostre attività è sui materiali avanzati. Il nostro obiettivo consiste nel produrre strutture ceramiche complesse per differenti applicazioni ingegneristiche in cui sono richieste particolari proprietà, tra cui ottima resistenza in ambienti corrosivi ad alta temperatura".

Da qualche mese i collaboratori del Laboratorio Oscar Santoliquido e Simone Vitullo stanno testando una stampante 3D per materiali polimerici acquistata da Sintratec, azienda leader del settore che offre soluzioni di qualità basate sull’utilizzo della tecnica Selective Laser Sintering (SLS).

Clicca qui per accedere al video di presentazione.
 

Contatti
st.wwwsupsi@supsi.ch